Gastrite e bruciori di stomaco: cause e rimedi

 

gastrite-bruciori-stomaco

Il bruciore di stomaco? In molti casi è dovuto ad una gastrite, normale oppure acuta. Un processo di infiammazione che colpisce direttamente la parete gastrica interna e che è determinato da molteplici cause da ricercare anzitutto dai comportamenti nella vita di tutti i giorni.

 

 

I sintomi e le cause della gastrite

Anche senza il parere di un medico, che comunque va sempre consultato, possiamo già sapere che se il bruciore si manifesta di solito entro la prima mezz’ora che segue i pasti facilmente si tratta di un’ulcera gastrica, soprattutto se è accompagnato da dolore. Se invece il problema diventa cronico e si manifesta anche di notte lontano dai pasti, potrebbe invece trattarsi di ulcera duodenale. E ancora, se la sensazione di bruciore parte dallo stomaco e va verso l’alto potrebbe trattarsi di reflusso gastroesofageo che può anche provocare attacchi di nausea.

La causa più comune che produce bruciore di stomaco e gastrite è l’alimentazione scorretta. In particolare mangiare troppo velocemente e cibi cosiddetti ‘spazzatura’, mangiare cibi di lunga digestione, mangiare in maniera irregolare e con orari sbagliati, non fare colazione e mangiare troppo a cena. Inoltre sulla gastrite possono incidere il fumo, l’eccesso di alcol, la mancanza di attività fisica e la sedentarietà oltre all’abuso di farmaci. E ancora  lo stress e la vita frenetica di tutti i giorni.

 

 

La terapia medica contro la gastrite e il bruciore di stomaco

Solitamente gli specialisti prescrivono medicinali che siano gastroprotettori che hanno la funzione di abbassare l’acidità  dello stomaco, come il lansoprazolo. Accanto a questi, esistono sciroppi o pastiglie che difendono le pareti dello stomaco dagli acidi gastrici, in primis quelli contro l’acidità  come il Gaviscon, lo Spasmomen oppure ancora il Maalox in compresse masticabili. Sono tutti prodotti che però devono essere presi dietro prescrizione.

 

I rimedi naturali contro gastrite e bruciore di stomaco

Fastidi come la gastrite, quando non sia acuta, o il bruciore di stomaco si possono combattere anzitutto bevendo tisane a base di piante con proprietà calmanti e rinfrescanti come valeriana, melissa, camomilla e altre. E ancora, occorre una corretta alimentazione riducendo al minimo, se non eliminando, il consumo di bevande a base di caffeina e di agrumi, così come i cibi fritti e grassi e il pomodoro perché aumenta la produzione di acido.  Al contempo vanno introdotti cibi che assorbono i succhi gastrici come pesce magro e carne magra cucinati in modo leggero, verdure cotta come le bietole, gli spinaci o i broccoli, patate, carote e zucchine lessate o al vapore, pasta e riso in bianco, fette biscottate, pere e mele, oltre allo yogurt.