Gastrite nervosa

 

gastrite nervosa

La gastrite nervosa, una delle forme di infiammazione ed alterazione delle mucosa gastrica più comuni e rilevanti, è generata da stress, somatizzazioni di componenti psicologiche come ansia, collera, apprensione, rabbia, tutti fattori che portano ad una maggiore produzione di succhi gastrici con conseguente ed inevitabile acidità che compromette, appunto, la mucosa. L'insorgenza della malattia può derivare da cause diverse e, nei casi gravi, può sfociare in episodi emorragici per via di un'estrema erosione dei tessuti.

 

 

Gastrite nervosa cause

L'elevata produzione di succhi gastrici, favorita dallo stress, è la principale causa della gastrite nervosa associata indubbiamente alla somatizzazione di una condizione psicologica incontrollabile (aggravata, talvolta, dall'uso di alcol, assunzione di alcuni farmaci e alimenti acidi).

Altre forme di gastrite sono provocate da svariate cause ma, nel caso specifico della gastrite nervosa, i motivi sono da associare a stress di tipo fisico (infezioni, traumi) o di tipo psichico. In quest'ultimo caso, la gastrite nervosa dura poco e scompare in pochi giorni.

Un'altra causa da associare alla gastrite nervosa è di tipo batterico, riferita all'azione pericolosa dell'Helicobacter Pylori ma i soggetti maggiormente a rischio restano coloro che tendono a somatizzare stress, ansie, problemi e preoccupazioni quotidiane.

Tutti, almeno una volta nella vita, possiamo ritrovarci ad affrontare un imprevedibile mal di stomaco provocato da stress momentaneo che porta ad un irrigidimento della zona addominale con tutte le eventuali conseguenze di una comune gastrite.

Quando, però, lo stress è costante, si ripete nel tempo, è difficile da  controllare e gestire, il mal di stomaco da gastrite nervosa può diventare cronico e più complicato da curare.

 

Gastrite nervosa sintomi

gastrite-nervosa-sintomi

L'infiammazione della mucosa gastrica può essere acuta o diventare cronica. E' importante analizzare la sintomatologia per scoprire le cause e trovare tempestivamente la cura più adatta, prima che l'infiammazione colpisca le pareti dell'apparato digerente.

 

Di seguito, elenchiamo tutti i sintomi della gastrite nervosa a vari livelli di gravità:

- pirosi epigastrica ovvero bruciore intenso alla bocca dello stomaco che può estendersi alla schiena;

- nausea e attacchi di vomito;

- frequenti eruttazioni a causa dell'eccessiva produzione di succhi gastrici;

- diarrea ed aumento degli episodi di defecazione;

- gonfiore e tensione addominale;

- gorgoglii gastrici;

- alitosi a causa di acidità allo stomaco;

- tosse secca persistente.

Per sospettare una gastrite nervosa non è, ovviamente, necessario avere tutti i sintomi. Ricordate che questa forma di gastrite è profondamente collegata alle condizioni psicologiche di chi ne soffre.

 

 

Gastrite nervosa rimedi

Soprattutto nelle fasi acute, si può combattere la gastrite nervosa ricorrendo all’assunzione di farmaci contenenti principi attivi ad azione antiacido a bassa intensità.

E’ importante anche controllare la dieta ed assicurarsi di seguire un'alimentazione sana e equilibrata con pochi grassi e fritture. E' consigliabile mangiare cibi leggeri, bere latte senza esagerare, mangiare yogurt e latticini magri non fermentati. Le verdure vanno consumate lesse, meno consigliato assumere verdure crude. Come frutta è opportuno mangiare banane, pesche e mele. Bisogna evitare salumi, carni grasse, spezie come peperoncino e aglio. Purtroppo per noi italiani si dovrebbe cercare di bere poco caffè o meglio eliminarlo.

 

Ecco un elenco di consigli da tenere bene a mente:

  • Eliminare cibi e bevande che favoriscono la produzione di succhi gastrici (cibi tropo salati o acidi, pomodori, peperoncino, menta, fragola, cioccolato, caffè, cibi fritti o conservati sotto aceto o affumicati);
  • Assumere verdure cotte (carote lessate, ad esempio);
  • Inserire nella dieta latticini (lo yogurt, molto consigliato, ma anche formaggi freschi e ricotta), carne e pesce magri, pasta e riso integrali, patate, frutta non acida come banane e mele;
  • Smettere di fumare;
  • Evitare pasti abbondanti, quindi mangiare poco e spesso.

 

Per contrastare la gastrite nervosa bastano alcuni semplici accorgimenti e rimedi naturali da seguire. Essendo la gastrite nervosa una patologia psicosomatica è importante anche acquisire un maggior autocontrollo, gestendo meglio ansie, emozioni e paure. Cercare di seguire una vita regolare, senza eccessi, dormire 8 ore al giorno e prendere la vita con più leggerezza senza fare drammi per ogni problema. Molte persone trovano molto utile praticare Yoga per ritrovare un equilibrio psicofisico interno. 
Importantissimo non fumare tabacco e sigarette ed evitare di assumere farmaci gastro lesivi come per esempio l'aspirina.

 

Gastrite nervosa: come prevenirla

gastrite-rimedi-naturali-dieta-alimentazione-prevenzione

Si dice “prevenire è meglio che curare” e questo vale per qualsiasi patologia.

Allo scopo di prevenire la gastrite nervosa vi indichiamo le abitudini corrette da seguire:

  • masticare lentamente per favorire il lavoro di stomaco, pancreas, fegato ed intestino in fase di digestione;
  • respirare in modo corretto usando il muscolo del diaframma per favorire il rilassamento (in tal senso, è utile ricorrere a tecniche di respirazione yoga);
  • praticare sport e attività fisica in modo costante stimolando le endorfine, essenziali per l’umore;
  • ricorrere al massaggio bioenergetico per migliorare l’equilibrio tra corpo e mente;
  • assumere Fiori di Bach, in particolare il Rescue Remedy che contrasta gli stati d’ansia, ma anche Agrimony e Gentian;
  • bere costantemente ed assumere tisane a base di tiglio, melissa, malva, finocchio o camomilla;
  • riflessologia plantare, ovvero la stimolazione della pianta del piede, molto efficace soprattutto nei casi di cronicizzazione della gastrite nervosa.