Gastrite dieta e alimentazione

 

La gastrite è un processo infiammatorio che interessa le pareti dello stomaco interne. I sintomi sono dolori addominali, nausea, senso di pienezza, bruciori, crampi e vomito. In caso di diagnosi di gastrite cronica è bene farsi tenere sotto controllo da un medico specializzato e assumere farmaci e medicinali idonei. In caso di gastrite acuta è sufficiente qualche giorno di riposo forzato ed una dieta leggera ed equilibrata. E' consigliabile inoltre evitare di fumare e assumere aspirina e altri farmaci con proprietà gastrolesive. E' opportuno cercare di masticare lentamente per triturare al meglio il cibo in modo da semplificare il lavoro dello stomaco e delle ghiandole gastriche. Si consiglia inoltre di evitare di mangiare in particolari momenti della giornata in cui si è particolarmente stressati e nervosi.

 

 

Fondamentale è cercare di non abbuffarsi durante pranzi o cene, cercando di suddividere gli alimenti in più periodi della giornata: colazione, spuntino delle 11:00, pranzo, sneak, cena. Gli spuntini alla mattina ed al pomeriggio infatti riducono l'acidità dello stomaco, acidità che aumenta in proporzione al tempo di digiuno. Altro consiglio che possiamo dare è bere molto durante la giornata sia per rimanere idratati sia perchè la saliva e l'acqua in generale proteggono le pareti dello stomaco.

Andiamo adesso ad elencare gli alimenti consigliati  e sconsigliati per chi soffre di gastrite:

 

Cosa mangiare per chi soffre di gastrite

gastrite dieta e alimentazione cosa mangiareE' consigliabile mangiare o bere: latte parzialmente scremato, yogurt, latticini magri non fermentati, carni bianche, pesce, verdure cotte, fette biscottate, frutta cotta, orzo, uova alla coque, succhi di frutta dolci, patate lesse, banane, bere acqua liscia. E' opportuno non mischiare nello stesso piatto proteine da fonti diverse come carne e pesce o legumi e carne, eccetera.

 

 

Cosa non mangiare per chi soffre di gastrite

gastrite dieta cosa cibi da non mangiareBisogna evitare assolutamente cibi poco cotti o peggio crudi, molto grassi, cibi conservati, salumi e sott'olio, formaggi grassi, fritture, uova sode, mollica del pane, succhi acidi come limoni, pompelmi e aranci, frutta secca, cioccolato, caffè, alcool. Da evitare assolutamente cibi e bevande fredde o peggio ghiacciate come gelati e sorbetti. Evitare anche le spezie come pepe, peperoncino e aglio.